Domande frequenti su iMyFone D-Back

Entrambe le versioni hanno funzioni simili. Ma ci sono alcune differenze funzionali tra la versione di prova e la versione integrale. La versione di prova supporta soltanto la scansione di dispositivi iOS per visualizzare i dati persi; la versione integrale, oltre a consentirne la visualizzazione, consente il recupero dei dati persi.
Sistema operativo:
Microsoft Windows 10(64&32 bits)/ 8.1(64&32 bits)/8 (64&32 bits)/7 (64&32 bits)/Vista (64&32 bits)/XP (32 bit).
iOS: iOS 7.0 and iOS 7.0 e successive incluso iOS 9
Requisiti Hardware:
CPU: 1GHz (32 bit or 64 bit).
RAM: almeno 256 MB RAM (1028MB Raccomandato).
Hard Disk: spazio di archiviazione libero maggiore di 200 MB.
Sblocca il tuo iPhone; vedrai comparire sul tuo telefono la finestra di dialogo “Approva questo computer”, clicca quindi su “Approva”.
Riconnetti il tuo iPhone tramite USB.
Il reset alle impostazioni di fabbrica cancellerà tutti i dati dal tuo iPhone e renderà il dispositivo come nuovo. In questo caso, non potrai recuperare i dati persi direttamente dall’iPhone.
La buona notizia è che iMyFone D-Back può recuperare i dati persi dai file di backup di iTunes e iCloud.
Sicuramente perché hai continuato ad utilizzare il tuo dispositivo dopo la perdita dei dati; i dati precedenti sono stati sovrascritti dai nuovi dati.
Ricorda: non utilizzare il tuo iPhone dopo la cancellazione dei dati.
iPhone Data Recovery funziona solo da computer, non può essere installato su iPhone o iPad.
Una ragione potrebbe essere la seguente: il tuo dispositivo non sta funzionando correttamente e iTunes non lo riconosce quando è connesso al computer.
Se non è questo il motivo, qui trovi altre ragioni e soluzioni affinchè iTunes identifichi il tuo dispositivo.

  1. La porta USB o il cavo non funziona correttamente. Prova ad utilizzare un’altra porta o un altro cavo per la connessione.
  2. Connessione errata tra dispositivo e computer. Disconnetti tutte le USB tranne mouse e tastiera oppure riavvia sia l’iPhone che il computer.
  3. Bassa compatibilità con il computer. Prova un altro computer.
  4. L’antivirus sta limitando le funzionalità. Cambia le impostazioni del tuo antivirus o disabilitalo durante il processo di recupero.
Questo accade quando si cancellano tutte le stringhe di testo dei messaggi e i contatti; quando questo accade, nel processo di recupero del testo dei messaggi, le informazioni di contatto e la data non combaciano perfettamente, specialmente se i contatti non sono stati recuperati prima di effettuare il ripristino degli SMS. In ogni caso, tutti i messaggi possono essere trovati, nella sezione “Sconosciuto” o altre stringhe di numeri di telefono.
Soltanto nel caso in cui tu disponga della password per decodificarli.
Non è consigliabile farlo, in quanto i nuovi dati sovrascriveranno i precedenti dopo la sincronizzazione del dispositivo con iTunes sul computer. Se hai perso tutti i dati del tuo dispositivo, i dati di iTunes saranno sovrascritti comportandone la perdita totale. iPhone Data Recovery non potrà aiutarti a recuperare i dati precedenti in questa circostanza.
Se hai riconosciuto il computer sul quale iMyFone D-Back sta lavorando come affidabile dal dispositivo iOS, e il dispositivo iOS non è stato riavviato da allora, iMyFone D-Back probabilmente riuscirà a connettersi al dispositivo e a recuperarne i dati. Anche se il programma non può connettersi al dispositivo iOS bloccato, può aiutarti a recuperare i dati dai backups di iTunes e iClouds.
Può soltanto recuperare i dati dai backups di iTunes invece che dal dispositivo, se iOS è disabilitato.
Gli strumenti di iMyFone Data Recovery mettono insieme i dati cancellati o persi dai tuoi dispositivi iOS; in ogni caso, i dati persi o cancellati sono facilmente sovrascritti spegnendo i dispositivi iOS o immettendo nuovi dati.
Una volta che i dati saranno sovrascritti, nessuno strumento di recupero dati potrà ripristinarli dai dispositivi iOS.
Quello che ti serve è inserire la password crittografata del tuo iTunes. Per favore, guarda l’immagine seguente. Quando recupera i dati dal tuo dispositivo iOS, il programma ha bisogno dei driver di Apple per avere accesso ai dati esistenti sul tuo dispositivo. Per questo è necessario che tu inserisca la password di iTunes.
Sei sicuro che la password che hai digitato sia interamente corretta? Stai provando ad accedere al tuo account iCloud o da iCloud.com? Hai impostato l’autenticazione a due fattori per il tuo ID Apple? Se lo hai fatto, dovrai disattivare l’autenticazione a due fattori per il tuo ID Apple.
Questo può accadere se fai doppio click sul programma dopo averlo salvato sul Mac invece che installare iMyFone D-Back nella cartella delle Applicazioni. Per risolvere questo problema, devi duplicare il software nella cartella delle Applicazioni e lanciare il programma dopo l’installazione.


Qualcosa non ha funzionato quando hai copiato e incollato la tua email e il tuo codice di licenza. Per favore, copia e incolla il codice su un file .txt e rimuovi ogni parte di testo errata prima di registrarti. Assicurati, quando fai “copia”, che non ci siano spazi prima e dopo la tua email e il codice di licenza.


Per connettere il tuo iPhone al programma, l’iPhone ha bisogno innanzitutto di approvare il computer. Per questo, suggeriamo agli utenti di scaricare la versione gratuita di prova su un computer verificato dall’iPhone per evitare di scoprire solo successivamente che il programma non può connettersi all’iPhone. E anche se il programma non fosse in grado di recuperare i dati dal dispositivo iOS, può comunque aiutarti a recuperarli dai backups di iTunes e iCloud.
Recentemente, il nostro sito e il nostro server sono in fase di aggiornamento per garantire maggiore sicurezza e alcuni utenti hanno ricevuto un falso avviso di aggiornamento. Al momento, non abbiamo ancora rilasciato una nuova versione di iMyFone D-Back. Ci dispiace per questo bug di sistema e stiamo lavorando per risolverlo. Sarà sufficiente ignorare la richiesta di aggiornamento e chiudere l’avviso.
Al momento, per garantire la sicurezza dei dati sui dispositivi iOS, iMyFone Recovery Data non trasferisce i dati sul dispositivo iOS per evitare di sovrascriverli.
Il popup è quello dell’Assistente iMyFone. Se vuoi cancellarlo, vai su: C:\Program Files(x86)\iMyFone per cancellare l’intera cartella iMyFone e non vedrai più i popups.
Se la velocità della tua connessione è buona e non riesci ad effettuare il login nel tuo account iCloud, potrebbe dipendere dall’autenticazione a due fattori che hai impostato per il tuo ID Apple. Apple ha modificato le modalità di cifratura per i backups di iCloud e per gli utenti che hanno impostato la verifica in due step; iMyFone D-Back non può accedere ai loro dati iCloud. Per questo, i tuoi tentativi di accesso non vanno a buon fine, anche se hai inserito correttamente i dati. Al momento, nessuno strumento di recupero può accedere ai dati iCloud che abbiano la verifica a due fattori per l’accesso all’ID Apple.
Riavvia il computer, reinstalla il software e riprova. Se non funziona, un aggiornamento del tuo pc potrebbe essere la soluzione.
Il testo delle tue conversazioni potrebbe essere incompatibile con il tuo ambiente di sistema, per questo vedi il codice in maniera disordinata. Puoi cambiare il modo in cui è codificato il file. Ti basterà procedere con il file HTML in questo modo: clicca su Menu, poi su Altri Strumenti → Codifica per vedere la codifica corrente. Passa da Unicode (UTF-8) a una codifica più appropriata. Riapri il file HTML e vedrai correttamente il contenuto.
Se vuoi ascoltare i file audio di WeChat, devi scaricare e installare sul tuo computer l’applicazione楼月微信语音播放器. Usa questa applicazione per ascoltare i file audio.
Se vuoi ascoltare i file audio di WhatsApp, devi scaricare il lettore musicale adatto per quell’estensione di file, oppure convertire il file in un formato compatibile con la maggior parte dei lettori musicali.
Ad esempio, se il messaggio audio è in formato OPUS, puoi ascoltarlo usando il lettore Footbar2000.
Il tuo iPhone potrebbe essere stato spento dopo la mancata risoluzione. Puoi entrare in modalità DFU manualmente per consentire al programma di riconoscere l’iPhone seguendo i passi descritti di seguito:
1. Premi il tasto Home e il pulsante di accensione simultaneamente per 10 secondi.
2. Lascia il pulsante di alimentazione e continua a premere il tasto Home per altri 15 secondi.
Quando sarai entrato in modalità DFU, il programma ti mostrerà l’interfaccia di recupero e potrai cliccare su Avvia per sistemare nuovamente il tuo iPhone.
Quando avvii il programma sul tuo Mac, apparirà un popup e potrai cliccare su “Hai ricevuto il codice di licenza, registrati”: ti basterà compilare i campi con le informazioni che ti abbiamo inviato e cliccare su “registrati”.
register
register
  1. Clicca su Avvia e scegli Esegui dal menu; oppure premi i tasti Windows+R contemporaneamente sulla tastiera per mostrare il menu di Avvio.
  2. Nella finestra di dialogo scrivi “regedit” e premi su ok. Vedrai l’editor di registro.
  3. Dal pannello di sinistra dell’editor di registro, scorri fino a quando non avrai trovato la cartella iMyFone. Clicca sulla cartella e trova la sottocartella del prodotto che stai usando.
  4. Clicca sulla cartella del prodotto per vedere il menu. Scegli “Cancella” e clicca su “Sì” se vedi la notifica sotto:
  5. Dopo aver cancellato le informazioni precedenti, puoi riavviare il programma e registrarti nuovamente con un nuovo codice.